Sms Premium

Ieri mattina, al risveglio, trovo un sms inquietante sul telefono che recita:

App.ly:abbonamento attivato al costo di 5.00Euro/sett i.i. appplydowloads.mobi 
Per info e disattivare chiama: 05211687893 o selfcare.mobilepay.it

Cerco subito di capire di cosa si tratta, anche perché non ricordavo di aver sottoscritto alcun tipo di abbonamento nell’ultimo periodo. Dunque accendo il laptop e trovo:

MobilePay è la nuova piattaforma di pagamento, realizzata dai sei maggiori operatori italiani di telefonia mobile  (Fastweb, Poste Mobile, Telecom Italia Mobile, 3 Italia, Vodafone e Wind). Nasce per facilitare e velocizzare micropagamenti di servizi digitali, fruibili tramite smartphone, PC, Tablet.

MobilePay permette di acquistare con fiducia sia contenuti singoli che servizi in abbonamento.

Con MobilePay basta il tuo telefono mobile per acquistare un bene digitale, non serve una carta di credito o un conto corrente bancario. Il costo del contenuto, infatti, sarà addebitato direttamente sul credito telefonico in caso di ricaricabile o in conto telefonico nel caso dei clienti con abbonamento, sempre con la massima chiarezza e garantendo il totale controllo della spesa.

Dopo aver letto diversi articoli penso “interessante, ma chi se ne frega… per 5 euro non ci penso proprio”.. Quindi senza pensarci due volte mi collego all’indirizzo citato nell’sms (selfcare.mobilepay.it) e, dopo aver inserito il mio numero di cellulare ed aver ricevuto il pin di accesso, disattivo il servizio.

A questo punto non mi resta che cercare di recuperare i 5€ sottratti ingiustamente; decido quindi di contattare telefonicamente il numero contenuto nel messaggio incriminato:   05211687893. Mi risponde un operatore di callcenter dalla Romania, il quale dopo avermi precisato che il numero telefonico serve solo per disdettare il servizio mi detta un indirizzo di posta elettronica a cui inoltrare la mia richiesta di rimborso.

Il disappunto e la rabbia ormai stanno per raggiungere livelli non quantificabili; mi armo di pazienza e provo a contattare il mio gestore telefonico (TIM). Così dopo aver azzeccato la combinazione di numeri “premi per”, utile per parlare con un operatore, ed aver atteso una ventina di minuti scopro quanto segue:

  • Una volta attivato Mobilepay, è ancor più semplice restare intrappolati in abbonamenti non richiesti perché il sistema da smartphone non richiede più autorizzazioni, già rilasciate assolutamente senza accorgersene, basta davvero un click per procedere agli acquisti. Nel mio caso i servizi attivi erano 2 ed avevo già speso senza saperlo 10€.
  • Fortunatamente riesco ad ottenere il rimborso di tutta la somma in quanto, a detta dell’operatore, non sono ancora trascorsi dodici giorni dall’attivazione (ne erano passati 10, senza aver ricevuto alcun tipo di notifica).
  • Visto che ci sono, mi faccio bloccare ogni tipo di servizio premium per evitare nuove scocciature.

A fine conversazione ricevo gli sms di conferma rimborso e blocco tutti servizi. Ho deciso di riportare passo passo l’iter che ho seguito sperando che possa tornare utile ad altre persone rimaste vittime di questo tipo di truffa. Quindi, se stai leggendo questo articolo perché hai ricevuto uno di questi sms, spero ti sia stato utile e ti auguro buona fortuna; se invece stai leggendo l’articolo per curiosità, il consiglio è quello di contattare il tuo operatore e farti bloccare tutti i servizi a pagamento (sempre che tu non lo abbia già fatto).

 

 

 

Lascia un commento